Risorse professionali ARCADIA

In una struttura di questo tipo è fondamentale il lavoro d’équipe.

Lavorando su turni è importante considerare che l’educatore in turno non attua semplicemente delle iniziative personali ma è il portavoce del progetto educativo dell’équipe.

L’educatore rappresenta per il minore un punto di riferimento stabile con il quale instaurare un rapporto chiaro e privo di ambiguità.

Le presenze degli educatori sono organizzate secondo il modello del turno in quinta, che assicura una continuità del lavoro sui minori e la possibilità di gestire i diversi momenti della giornata; questo modello consente altresì all’operatore di godere di momenti di stacco dalla realtà comunitaria e di recupero delle proprie energie.

E’ prevista la presenza di un coordinatore, che si occupa di mantenere i rapporti con i servizi sociali e con gli altri soggetti coinvolti nel progetto, e che organizza il lavoro dell’équipe sulla base di un progetto educativo individuale condiviso.

Il personale viene selezionato in base alle competenze teoriche specifiche e alle esperienze maturate sul campo. In un contesto così particolare è infatti fondamentale considerare che il rapporto educatore-minori si basa sull’operatività: l’educatore è colui che fa, che individua e che soddisfa le necessità del minore e che coglie le potenzialità dell’ospite e lo aiuta ad esprimerle.

E’ prevista la presenza di uno psicologo che fornisca un supporto psicologico individuale o di gruppo.

E' previsto un servizio di reperibilità telefonica sulle 24 ore.

© 2017 - Cooperativa EOS ONLUS P.IVA: 01163410325 

Proudly created with Wix.com by Silvia Cleva

Responsabile della protezione dei dati: dott. Francesco Manzan

Contatta il webmaster

  • w-facebook